mercoledì 9 maggio 2012

L'Automobile

Storia: Storia dell'auto toccando le tappe fondamentali: dalla nascita dell'automobile, Harry Ford e la nascita della catena di montaggio fino alle auto per tutti: Topolino e Maggiolino (1936) e il  boom economico.
Geografia: Stati Uniti, patria di importanti case automonilistiche. 
Italiano: Gabriele D'Annunzio o il Futurismo F. T. Marinetti
Tecnica e Scienze: il petrolio
Arte: il Futurismo "Giacomo Balla" (autore del ciclo di opere "automobile in corsa")
Inglese: the Rolls Royce Car
Francese: Citroën 2CV (auto simbolo della casa autobobilistica francese)
Musica: molte le canzoni che parlano di automobili, tra queste W l'Inghilterra di Baglioni che parla di Camilla, la sua Citroën 2CV 

martedì 8 maggio 2012

Razzismo



Geografia: l'Africa e in particolare il Sudafrica, terra che ha visto il fenomeno dell'apartheid
argomento che verrà approfondito in storia: approfondendo la figura di Nelson Mandela o Gandi.

Ed. Tecnica: l'economia, che nei paesi dell'Africa non riesce a coprire il fabbisogno della popolazione.

Scienze: la genetica e le leggi di Mendel.
Italiano: scegliete dal libro di Antologia un brano che tratti le tematiche legate al razzismo. Generalmente ogni libro di terza dovrebbe avere un brano adeguato.
Ed. Artistica: l'arte africanza
Musica: blues e jazz
Inglese: Martin Luther King
Francese: vi suggerisco un argomento di attualità, le polemiche legate al concorso di bellezza Miss Francia Nera

giovedì 17 marzo 2011

Cinema

Questa mappa concettuale è speciale... è la prima "su ordinazione", per questo ringrazio Claudia che mi ha chiesto consigli su una mappa concettuale sul Cinema.

Avevo preso un po' di tempo perché domani parto, per qualche giorno, ma la mia mente continuava a pensare alla sua richiesta e la mappa si è formata pian piano nella mia testa.

Eccomi quindi (nonostante la valigia ancora da fare) già pronta per soddisfare la sua richiesta.

Ciak si gira! 

Punto di partenza è ovviamente la nascita del cinema con l'invezione dei fratelli Lumiere (francese) destinata, secondo loro, a non avere un futuro.  Da qui passate a trattare l'argomento dal punto di vista tecnico (ed. tecnica). Il passo successivo vi porterà a dimostrare che la convinzione del fratelli Lumiere era del tutto sbagliata e di come il cinema abbia assunto una grande importanza non sono le per persone comuni, ma anche per chi detiene il potere. E' il caso del fascismo (storia), con Mussolini che non esita a definirlo pubblicamente “l’arma più forte dello Stato”. Ricordate che è sempre in questo periodo (1936) che a Roma nasce Cinecittà. Una vera e propria città del cinema che ha visto anno dopo anno passare nei suoi teatri alcuni dei più grandi registi italiani e stranieri. Tra loro anche Pier Paolo Pasolini, regista esponente del Neorealismo, ma anche scrittore, poeta e giornalista (italiano). 
Cinecittà, negli anni '50 e '60 è stata soprannominata "Hollywood sul Tevere" perché i grandi registi americani girarono qui i loro film, spinti dal fascino di Roma e dalla possibilità di risparmiare. Il nome derivava ovviamente dal fatto che "Hollywood" (inglese) con i suoi attori e i suoi registi sembrava essersi trasferita a Roma.  
Da Roma ci trasferiamo in India dove si trova la più grande industria cinematografia mondiale, una scelta dettata dal fatto che il collegamento con gli USA mi sembrava troppo scontato, ma anche perché parlando di Bollywood il discorso cinema mi sembrava più completo. Se volte però potete sempre ripiegare sugli USA.

A Hollywood è legato il più grande premio cinematografico, l'Oscar, che viene assegnato a tutte le principali categorie legate ad un film (attori, registi, costumisti, fotografia, soggetto, ecc.) tra queste anche la miglior colonna sonora (musica). Per il collegamento con arte vi suggerisco i pittori dei manifesti cinematografici, un'arte praticamente scomparsa da una quarantina d'anni e sostituita dalla fotografia. 

Il fascino del cinema e dei set ha avuto i suoi effetti anche su grandi artisti come ad esempio Giorgio De Chirico, che ha disegnato le scenografie del film "Sul ponte dei sospiri", senza contare che non mancano film dedicati a grandi pittori.


Come al solito vi consiglio anche un film, anzi questa volta sono due: "Hollywood sul Tevere" che racconta vent'anni grande cinema a Roma e "Nuovo cinema Paradiso" (con musica di Ennio Morricone), che ci mostra l'importanza di un semplice cinema di paese all'indomani della fine della II Guerra Mondiale.
 
Francese: Fratelli Lumiere 
Tecnica: Cinema 
Storia: Fascismo
Italiano
Pasolini
Inglese: Hollywood/Oscar
Geografia: India (Bollywood)/USA
Scienze:Terremoti (tra scienza e fantascienza)
Spagnolo: Catalogna ( Festival del Cinema di Sitges)
Musica: Colonne sonore
Arte: Manifesti cinematografici/De Chirico

Film consigliati:
Hollywood sul Tevere Nuovo cinema Paradiso

domenica 13 marzo 2011

Giappone


Io penso che uno studente che affronta l'esame di terza media non può ignorare i fatti che accadono attorno a lui. E' importante anche uscire dai libri di storia per partire dall'attualità. In questo momento il Giappone è sconvolto dalle conseguenze del terribile sisma che lo ha colpito solo pochi giorni fa, ritengo quindi che possa essere un argomento molto adeguato al vostro esame, soprattutto se durante la prova orale citerete anche i fatti di cronaca. Anzi il punto di partenza non può che essere proprio terremoti e vulcani (scienze). Da qui parlate anche dello tsunami (parola giapponese) e del fatto che ha sfiorato anche la Polinesia Francese (francese). A questo punto potete introdurre il nucleare (tecnica) che in questo caso entra in due modi: le centrali nucleari, anch'esse coinvolte dal sisma, e ovviamente la bomba atomica. Ecco che da tecnica il passaggio alla storia è estremamente fluido. Parlare delle bombe atomiche lanciate sul Giappone, può essere un punto di partenza per trattare Giappone e II Guerra Mondiale: dall'attacco di Pearl Harbour, alla guerra del Pacifico, fino allo sgangio delle due atomiche. 

Una parte della trattazione storica può essere fatta in lingua inglese, ad esempio parlando dei presidenti Roosevelt e Truman. 

Per quanto riguarda italiano vi sugerisco Alberto Moravia, che nei suoi viaggi si fermò a Hiroshima e scrisse alcune inchieste sul problema della bomba atomica e del nucleare. 

Per quanto riguarda musica vi propongo la musica anni '80 perché proprio in quegli anni usci la canzone Enola Gay, degli Orchestral Manoeuvres in the Dark. Enola Gay era il nome dell'aereo che lanciò la prima bomba atomica sul Giappone, ed è anche il nome della mamma del pilota. 

Parlando di Hiroshima e Nagasaki e della loro posizione nel Giappone, passate a trattare l'argomento dal punto di vista geografico.

Due i film consigliati: Lettere da Iwo Jima" e Flags of Our Fathers, entrambi diretti da Clint Eastwood.  I due film raccontano la stessa battaglia, il primo dal punto di vista giapponese e il secondo dal punto di vista degli americani.

Scienze: Vulcani e terremoti
Francese: Polinesia Francese 
Tecnica: Nucleare
Storia: Il Giappone nella Seconda Guerra Mondiale
Inglese: Roosevelt e Truman
Italiano: Alberto Moravia 
Musica: musica anni '80 
Geografia: Giappone 
Arte: arte giapponese 

Film consigliati: “Lettere da Iwo Jima" e "Flags of Our Fathers"

giovedì 10 febbraio 2011

Sudafrica

Il 2010 è stato l'anno del Sudafrica, il paese ha ospitato i Mondiali di Calcio, è stato il protagonista di un film campioni di incassi (Natale in Sudafrica) ed ha visto un considerevole aumento di turismo.

Punto di partenza è la colonizzazione dell'Africa, da qui passate alla decolonizzazione e quindi ad Alberto Moravia, autore di "A quale tribù appartieni?" nel quale descrive gli aspetti dell'Africa post-coloniale. Tra gli aspetti che hanno caratterizzato la storia dell'Africa post coloniale e soprattutto del Sudafrica c'è l'apartheid, argomento che può essere trattato in lingua inglese. A questo punto parlate degli aspetti geografici del Sudafrica e delle risorse del sottosuolo (oro, diamanti e petrolio) quindi della piaga dell'AIDS, la cui diffusione è una delle più elevate del pianeta.
Da qui introduci il turismo in Sudafrica (quattro parole) spiegando che è in crescita costante, turismo che lo scorso anno è stato legato anche ai mondiali di Calcio. Visto che una delle partite ha viste contrapposte Francia e Sudafrica e che la finale ha visto vincere la Spagna,  potete trattare questo argomento in francese, o in spagnolo.
Proseguendo l'argomento mondiali di calcio parlate della  vuzuela e proseguite con la musica africana, da qui l'arte africana che è stata fonte di ispirazione per Pablo Picasso

Storia: Colonialismo
Italiano: Alberto Moravia 
Inglese: Apartheid
Geografia: Sudafrica
Tecnica: petrolio
Scienze: AIDS
Francese: Mondiali di Calcio
Spagnolo: Mondiali di Calcio
Musica: Musica africana 
Arte: Arte africana/Picasso 

Film consigliato: Jerusalema

martedì 8 febbraio 2011

Riforme: in arrivo il nuovo esame di terza media

Una notizia come questa per molti studenti è una vera e propria doccia fredda. 

Il Ministero dell'Istruzione sta lavorando al nuovo esame di terza media.
Un primo cambiamento partirà, pare, già da quest'anno, con l'introduzione della lingua inglese nella prova Invalsi. 

Questo va ad appesantire l'esame ed è per questo che , come ha annunciato Max Bruschi, braccio destro del ministro Gelmini,  si chiede "se sia necessario replicare queste discipline con altre prove". Un dubbio che potrebbe, già dal prossimo, concretizzarsi con l'abolizione della prova scritta di matematica e d'inglese, la cui valutazione sarà stabilita solo dalla prova Invalsi.
  
Visto che la prova Invalsi di matematica è già in vigore da qualche anno e quella di inglese partirà con i prossimi esami, ma affiancate ai rispettivi compiti scritti, c'è da chiedersi se rimarranno uguali o se saranno fissate prove un po' più impegnative.

Per l'italiano rimane l'accoppiata tema/Invalsi, in quanto le due prove vanno a valutare abilità diverse: la capacità di scrittura il primo, grammatica e comprensione del testo la seconda. Al momento non c'è nulla di ufficiale, ma questi rumors parlano anche di una terza prova a discrezione degli istituti.

Unica certezza al momento la data della prova invalsi, fissata, su tutto il territorio nazionale, per il 20 giugno 2011

domenica 6 febbraio 2011

Tesina... consigli utili


Per prima cosa bisogna chiedersi se la tesina è meglio farla o no.... sicuramente va fatta, ma non è detto che poi sia il caso di presentarla all'esame.

Mi spiego meglio. Verificate con i vostri professori se per l'esame è rischiesta la tesina o se è sufficiente la mappa concettuale... ovviamente se la tesina è obbligatoria non avete scelta, la dovete fare (bene) e portare.
 
Se invece quello che è richiesto è solo una mappa concettuale per presentare i vari punti del colloquio pluridiscipliare... la tesina va fatta lo stesso.

Dove sta la differenza? Semplice: la tesina serve a voi per organizzare bene e approfondire gli argomenti da portare all'esame. Una tesina (magari copiata) da "piazzare" davanti alla commissione d'esame può essere controproducente... i professori la sfoglieranno e vi faranno domande più specifiche. Insomma se portate la tesina all'esame la dovete sapere bene, altrimenti rischiate una brutta figura.

Ricordate poi che se la copiate i professori se ne accorgeranno subito... dopo tre anni vi conoscono troppo bene per farsi imbrogliare così facilmente.

Su come va fatta la tesina vi parlerò nei prossimi giorni.